La Foresta

Assieme a Greccio, Fonte Colombo, San Giacomo di Poggio Bustone e del Faggio, completa il quintetto delle 'erte francescane', esercizi "spirituali" per l'alacre pedalatore della Valle Santa... Scherzi a parte, questa breve salita che dalle porte di Rieti porta è al Santuario della Foresta e poi, oltre, sino al GPM di Castelfranco è un'altra superclassica del ciclismo reatino; oltre che ovvia palestra di allenamento locale e teatro di svariate manifestazioni agonistiche, tale salita ha avuto spesse volte l'onore di essere inserita nell'itinerario di tappa del Giro, a volte come sorta di "antipastino" dell'arrivo in salita al Terminillo, versante di Vazia,  (anno 2003), altre volte come ultimo GPM prima di volata a Rieti Centro.

La salita è molto varia: l'imbocco è nella periferia Nord-Orientale di Rieti, sulla Rotatoria in via A.M. Ricci, in prossimità dell'incrocio con via De Julis (indicazioni Santuario della Foresta). La prima parte [tratto rosso] fino al bivio del santuario è abbastanza erta, eccezion fatta per i primi 300mt pianeggianti e un breve recupero intermedio, quasi interamente al 7%; di converso, la seconda parte presenta pendenze più lievi, con lunghi segmenti in falsopiano se non in contropendenza, ed è quindi da affrontare di rapporto. Pertanto la bassa pendenza media globale (<5%) è poco indicativa.

  • Lunghezza (fino al GPM) Km 5 - Dislivello mt. 233 - pendenza media 4.66% - pendenza max 7%
    rappori consigliati: cicloturista 39×21 - evoluto 39×19 - amatore 39×17 - scalatore 39×16

Prestazione indicativa (amatore di buon livello): 11'43'', 25.6 Km/h, VAM 1193mt/h [G.Antonelli], rapporto + usato 53×19/21

Tanto per dare un idea, quando nei primi anni '90, ai tempi di Bugno, Chioccioli (e pure, ahinoi, di EPO a go-go...), il GPM venne affrontato come ultima battagliatissima salita prima dell'arrivo di tappa a Rieti città, il tempo di scalata fu 10' netti... (30 Kmh di media!)
 

Il versante di salita della Foresta è il più classico, forse proprio perché è un ottima palestra per esercitare i cambi di ritmo in salita, in virtù della forte varianza di pendenza.

Il versante opposto del GPM [tratto celeste] (in genere detto "salita di Castelfranco")  si diparte dalla Statale del Terminillo dopo circa 3.5 Km da Rieti di lieve salita piuttosto veloce. Bivio a sinistra in località Vazia (seguire indicazione "Castelfranco"): dopo 500 m pianeggianti tutta la salita fino al GPM si concentra in 2 Km, con pendenza media del 7% circa e punte oltre il 10%.

INFO SUL SANTUARIO DELLA FORESTA

TORNA ALL'INDICE


FONTE rilevamenti: Prof. Giorgio Antonelli
WEB e commenti: Ing. Peter De Cupis

Contatti e suggerimenti info@piediluco.net